CHECK UP SALUTE

‍⚕️CHECK UP SALUTE ‍⚕️

CON LA CROCE VERDE SOCCORSO

➡️Sabato 27 giugno agli Orti di via degli Alpini

Tornano i check up della salute presso gli Orti di via degli Alpini organizzati dall’associazione Croce Verde Soccorso, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, l’Azienda Speciale Buccinasco (Farmacie comunali) e il Comitato Orti di via degli Alpini. Un nuovo segno di ripresa della vita sociale della nostra cittadina

Appuntamento sabato 27 giugno dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 19.

Con prudenza, rispetto delle linee guida dell’Istituto Superiore della Sanità e mascherine, i volontari della Croce Verde Soccorso – attivi dal mese di febbraio al Centro Operativo Comunale – proveranno gratuitamente pressione arteriosa, frequenza cardiaca, saturazione, glicemia.

RETE DI SOLIDARIETA’

Buccinasco (19 giugno 2020) – Una grandissima rete di solidarietà, una mobilitazione silenziosa e positiva che ha contribuito e contribuirà ad aiutare le famiglie in difficoltà di Buccinasco attraverso le azioni di aiuto dei servizi sociali del Comune, per un totale di circa 35 mila euro.

L’iniziativa Aiuti-Amo Buccinasco, pensata al tempo del Coronavirus e promossa dalle associazioni Caritas, ProLoco, Auser e BuccinascoGiovane, si è conclusa raggiungendo la considerevole cifra di 19.555 euro, a disposizione per sostenere chi si trova in stato di disagio: “A tutti coloro che hanno contribuito – dichiarano le associazioni promotrici – va il nostro grazie, sia i tanti cittadini sia le associazioni, i gruppi, i comitati e i condomini: COMITATO PRO BAMBINI BIELORUSSI, CIRCOLO ACLI DON PRIMO MAZZOLARI, CENTRO SPORTIVO ROMANO BANCO, BUCCINO, ANPI BUCCINASCO, AUSER, ASD SHOSHIN SHITORYU KARATE DO, COMITATO CIVICO ANZIANI, CIRCOLO PARTITO DEMOCRATICO BUCCINASCO, CONDOMINIO VIA MANZONI 19, LISTA CIVICA NOI DI BUCCINASCO, COMITATO ORTI ALPINI, GAS LA BUCCINELLA, ASSOCIAZIONE ITALIANA GLICOGENOSI, GRUPPO MICOLOGICO, ASSOCIAZIONE ACCADEMIA DEI POETI ERRANTI, BUCCINASCO GIOVANE, COMITATO GENITORI BUCCINASCO, ASD YOGA ANAHATA, ASD NEVADA CALCIO, COMPAGNIA GLI ADULTI, GRUPPO MAN BUCCINASCO, GRUPPO MISSIONARIO – CORO – CARITAS PARROCCHIA MARIA MADRE DELLA CHIESA, ROTARY BUCCINASCO (con buoni spesa donati direttamente a Caritas per un valore di 5 mila euro)”.

A queste donazioni si aggiungono quelle di associazioni e imprese che hanno sostenuto direttamente il Centro Operativo Comunale con una donazione alla Protezione Civile di Buccinasco: oltre a numerosi cittadini, hanno contribuito le imprese EDILPLUS SRL e TEC ITALIA srl e le associazioni ARTÈNERGIA, SCOUT CNGEI BUCCINASCO, AUSER CORSICO, ORTISTI VIA DEI LAVORATORI.

Maria Ficara

Ufficio stampa Comune di Buccinasco

tel. 02 45797.392

mobile 338 5365742

ufficio.stampa@comune.buccinasco.mi.it

mariaficara@hotmail.it

Solidarietà a Buccinasco, una rete da valorizzare

Solidarietà a Buccinasco, una rete da valorizzare

In Sala consiliare giovedì 11 giugno si è svolto un primo incontro con le associazioni impegnate nel volontariato sociale per fare tesoro del grande impegno degli ultimi mesi a sostegno delle famiglie in difficoltà e affrontare insieme le nuove emergenze con una collaborazione inedita con il Comune

Buccinasco (15 giugno 2020) – Come proseguire le azioni di solidarietà per sostenere le famiglie in difficoltà di Buccinasco? In che modo fare tesoro della grande rete creata nei mesi di emergenza sanitaria che ha visto protagoniste insieme all’Amministrazione comunale e alle assistenti sociali del Comune anche i volontari del Centro Operativo Comunale e le associazioni caritatevoli del nostro territorio?

Il sindaco Rino Pruiti e Martina Villa, presidente del Consiglio comunale con delega all’Integrazione sociale giovedì 11 giugno hanno incontrato i rappresentanti di alcune associazioni del territorio impegnate nel volontariato sociale con la volontà di programmare insieme azioni sinergiche per sostenere, ognuno con il proprio ruolo, le proprie sensibilità e le proprie specificità, le famiglie in difficoltà di Buccinasco. Le nuove povertà, le persone sole, le famiglie più fragili. Anche chi non si rivolge ai Servizi sociali del Comune ma ha bisogno di un aiuto.

“I mesi di emergenza sanitaria – spiega il sindaco Rino Pruiti – hanno fatto emergere da una parte la crescita del bisogno di molte famiglie, dall’altra parte hanno messo in moto una rete di solidarietà incredibile con tantissimi cittadini che ogni giorno (anche adesso) pronti a donare generi alimentari e di prima necessità e numerosi volontari che hanno messo a disposizione il proprio tempo, il proprio cuore e le proprie competenze per aiutare gli altri, con uno spirito di servizio e collaborazione commovente. Questo patrimonio non va perso, ora è il momento di organizzarci, fare rete, mettere insieme le nostre sensibilità in modo da poter continuare ad aiutare chi si trova in stato di bisogno e anche nei prossimi mesi avrà ancora necessità di sostegno”.

Alla serata hanno partecipato alcune associazioni protagoniste di molte iniziative di solidarietà e disponibili a mettere a disposizione le proprie competenze, ognuna mantenendo le proprie sensibilità e specificità: Caritas, Scout CNGEI, ProLoco Buccinasco, Attivamente, Banca del Tempo e dei Saperi, Croce Rossa, Banco Alimentare, Croce Verde Soccorso, Banco farmaceutico, Rotary Buccinasco.

“L’azione delle associazioni e dei nostri Servizi sociali – spiega Martina Villa – può essere complementare e sinergica: l’obiettivo è raggiungere tutti coloro che hanno un bisogno, anche chi non sa o non vuole chiedere aiuto al Comune. Il ruolo delle associazioni diventa quindi fondamentale anche per mantenere costante il sostegno non solo materiale e per capire i reali bisogni delle famiglie”.

Il primo passo è compiuto e la porta è aperta anche alle altre realtà che vorranno aggiungersi in modo da creare una comunità sempre più solidale e sinergica.

Unire le forze sarà utile per non disperdere le energie e rispondere in modo concreto ai bisogni di chi vive in stato di disagio, mantenendo viva l’esperienza positiva del Centro Operativo Comunale.

Continuerà per esempio la spesa sospesa, a cui si aggiungeranno nuovi generi da donare come la cancelleria per bambini e ragazzi o i farmaci. Si allargherà la rete di associazioni disponibili ad accogliere i minori in attività sportive e ricreative, si penseranno a nuove iniziative per gli anziani e a nuove forme di socialità. Collaborazione, sinergia, solidarietà le parole d’ordine.