#Buccinasco

Un’altra notizia terribile, è morta un’altra concittadina, di lei nessuno mi aveva comunicato NULLA, ne ATS ne prefettura, è spirata presso l’ospedale San Paolo ieri.
Appena posso farò le condoglianze alla famiglia, purtroppo
HO SCOPERTO ORA CHE anche il marito della signora è ricoverato e non è raggiungibile.
Vi chiedo di dedicare oggi una preghiera e un pensiero a questa donna.
E’ triste non poter fare nulla, nemmeno consolare le persone e fargli sentire la nostra vicinanza.

I caduti di Buccinasco quindi ora sono 7.

I casi aumentano, o meglio ci sono casi non comunicati che dobbiamo scoprire da soli, addirittura a volte lo scopriamo dopo che sono guariti,
OPPURE COME IN QUESTO CASO, QUANDO SONO GIA’ MORTI.

E’ IMPERATIVO STARE A CASA E NON ALLENTARE LA TENSIONE, CHIEDO ALLE FORZE DELL’ORDINE LA MASSIMA SEVERITA’ E L’APPLICAZIONE DELLE SANZIONI MASSIME POSSIBILI PER CHI E’ IN GIRO SENZA MOTIVO.

Purtroppo le persone continuano a contagiarsi, per contagiarsi si devono incontrare e questo NON riusciamo a impedirlo, nemmeno la morte e la sofferenza convince alcuni a stare a casa.
Le scuse per uscire sono infinite e fantasiose, io stesso ho visto una persona anziana andare TRE VOLTE A FARE LA SPESA in un supermercato.
Due padroni di cani li ho visti 5 volte in un giorno in punti diversi del territorio e in orari diversi.

I CASI AUMENTANO, segno che non stiamo rispettando le regole.

Polizia Locale e Carabinieri sanzioneranno con severità, ma temo che nemmeno questo possa fermare questa follia, non so che altro si possa fare.

Ad oggi abbiamo 19 casi di persone ammalate, 7 presso il loro domicilio e 12 ospedalizzate. 7 sono stati i decessi totali dall’inizio della pandemia. 13 LE PERSONE GUARITE

Il progetto “SPESA SOSPESA’ per aiutare i nostri concittadini in difficoltà, FUNZIONA ALLA GRANDE ! SIETE STATI FANTASTICI MA NON DOVETE FERMARVI.
RIUSCIAMO A SODDISFARE CIRCA 30 FAMIGLIE AL GIORNO GRAZIE ALLA VOSTRA GENEROSITA’ E ALL’INSTANCABILE LAVORO DEI VOLONTARI.

SONO OLTRE 220 LE FAMIGLIE CHE HANNO CHIESTO AIUTI ADERENDO AL BANDO DEI BUONI SPESA, IN TEMPI RAPIDISSIMI EROGHEREMO I CONTRIBUTI E AVVIEREMO I CONTROLLI PER VERIFICARE LE DICHIARAZIONI, IN CASO DI DICHIARAZIONE FALSA SCATTERANNO LE DENUNCE PENALI E SARA’ RICHIESTA LA RESTITUZIONE DELLA SOMMA EROGATA. A
BBIAMO STABILITO FINO A 500 EURO A FAMIGLIA CHE SI POTRANNO SPENDERE IN TUTTI I SUPERMERCATI DELLA CITTA’

NESSUNO SARA’ DIMENTICATO A BUCCINASCO.
QUI NESSUNO RESTA INDIETRO

IL C.O.C. (CENTRO OPERATIVO COMUNALE) E’ APERTO AI NUMERI : 3336133515 – 3336133567 DALLE 9 ALLE 17.
Se avete bisogni, domande o altro chiamate. (domani domenica aperto)

E’ IMPORTANTE CHE TUTTI USINO LA MASCHERINA QUANDO SONO A CONTATTO CON ALTRI, IN PARTICOLARE QUANDO SI VA A FARE LA SPESA.

TROVERETE LE MASCHERINE LAVABILI E RIUTILIZZABILI A PREZZO DI COSTO (SENZA NESSUN GUADAGNO PER IL COMUNE NE PER LE FARMACIE COMUNALI) PRESSO LE DUE FARMACIE COMUNALI DI VIA DON MINZONI E VIA MARZABOTTO. [ANCHE PRESSO NEGOZIO DAVENIA IN VIA RESISTENZA]

ORAMAI NON SO PIU’ COME RINGRAZIARE I VOLONTARI , LE FORZE DELL’ORDINE E I MIE DIPENDENTI COMUNALI, FATELO ANCHE VOI QUANDO LI INCONTRATE, STANNO DANDO IL CUORE, ANCHE SE COSTA CARO.

❌ RESTIAMO A CASA❌

Non è il momento di abbassare la guardia, i contagi sono ancora troppi, piangiamo ogni giorno persone che rischiano e perdono la vita.
Sono anziani, bambini, ragazzi, giovani adulti.

Nessuno è immune.

❌QUINDI, ORA DOBBIAMO RESTARE A CASA ❌

Vediamo troppi cittadini imprudenti in giro per strada, nelle aree verdi, in bicicletta, di corsa. NON VA BENE!

⛔️NO PASSEGGIATE!

⛔️NO CORSE!

⛔️NO GIRI IN BICICLETTA!

⛔️NO ATTIVITA’ MOTORIA E SPORTIVA ALL’APERTO

⛔️NO USCITE NON NECESSARIE

⛔️NO SPESA TUTTI I GIORNI

LA POLIZIA LOCALE STA INTENSIFICANDO I CONTROLLI, RESTATE A CASA! LE DENUNCE AUMENTANO!

#RESTIAMOACASA

Da domenica 5 aprile entra in vigore la nuova Ordinanza regionale (pubblicata nel pomeriggio di sabato 4 aprile) che introduce l’obbligo, per chi esce dalla propria abitazione, di proteggere se stessi e gli altri coprendosi naso e bocca con mascherine o in subordine anche attraverso foulard e sciarpe.
Per gli esercizi commerciali al dettaglio già autorizzati (di alimentari e prima necessità) si prescrive inoltre l’obbligo di fornire i propri clienti di guanti monouso e soluzioni idroalcoliche per le mani.
L’accesso alle attività commerciali è consentito a un solo componente familiare.

Fino al 13 aprile restano inoltre in vigore le misure restrittive stabilite per l’intero territorio lombardo lo scorso 21 marzo.
Restano quindi vietati gli spostamenti se non per necessità, salute o lavoro. Nonostante le belle giornate, quindi, DOBBIAMO RESTARE A CASA.

“Anche oggi a Buccinasco e nel territorio a noi vicino – spiega il sindaco Rino Pruiti – c’erano troppe persone in giro senza una reale necessità. Avremo tempo per fare sport, passeggiate e giri in bicicletta nel nostro splendido territorio, ma quel tempo non è oggi. Oggi dobbiamo restare a casa, i contagi sono ancora molto numerosi e nella nostra zona in aumento: anziani, giovani adulti, ragazzi, bambini. Sappiamo di genitori con figli che giocano a pallone nei giardini condominiali, abbiamo visto anziani a far la spesa anche più volte al giorno, padroni di cani sempre fuori. NON VA BENE. Non vanifichiamo tutti i nostri sforzi”.

In base alla nuova Ordinanza è VIETATO andare a passeggio con il proprio cane a più di 200 metri dall’abitazione (consentito quindi solo spostarsi per recarsi nell’area cani più vicina con l’obbligo di raccogliere le deiezioni).

PRIMA DI SANZIONARE DA 400 EURO IN SU, RIPETIAMO X ULTIMA VOLTA:

❗️❗️❗️ NUOVA ORDINANZA DI REGIONE LOMBARDIA ❗️❗️❗️

❗️ per uscire occorre usare la mascherina o un ALTRO indumento per coprire naso e bocca, disinfettare le mani. Mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro

❗️ chi ha un’infezione respiratoria e temperatura superiore a 37,5 C deve rimanere presso a casa e limitare al massimo i

contatti sociali, contattando il proprio medico curante;

❗️per uscire col proprio cane occorre rimanere vicino alla propria abitazione, a distanza non superiore a 200 metri e sempre almeno a un metro da ogni altra persona; NON SI PUÒ PASSEGGIARE CON IL CANE

❗️ sono vietati gli assembramenti di più di 2 persone;

✅ è consentito vendere:

✅ articoli di cartoleria e forniture per ufficio

✅ fiori   e   piante,   solo con consegna a domicilio

❗️è  vietato il commercio tramite distributori automatici

❗️è vietata nei giorni festivi e prefestivi la vendita di:

● computer,  periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, strumenti audio e video, elettrodomestici

● articoli per l’illuminazione

● ferramenta, vernici, vetro e materiale elettrico e termoidraulico

● ottica e fotografia

❗️ l’accesso ai negozi è consentito a un solo componente per nucleo familiare, fatta eccezione per la necessità di recare con sé minori, disabili o anziani

❗️i negozi devono mettere a disposizione dei clienti guanti monouso e soluzioni per le mani, prima dell’ingresso

❗️si raccomanda la rilevazione della temperatura corporea di clienti e personale negli ipermercati, supermercati, discount di alimentari e farmacie, prima dell’ accesso. Se la temperatura corporea è uguale  o superiore a 37,5 °C, è vietato l’accesso e si deve tornare alla propria abitazione, limitare al massimo i CONTATTI sociali e chiamare il proprio medico curante;

❗️se la temperatura corporea è superiore ai 37,5°C, non è consentito l’accesso negli uffici pubblici

#iorestoacasa #restiamoacasa

Rino Pruiti

sindaco Buccinasco Italia

BUCCINASCO #CORONAVIRUS #COVID19

ATTENZIONE – Aggiornamento ore 18.30 dell’ 3 aprile 2020

NIENTE DA FARE , I CASI SONO AUMENTATI, MI CONSOLA SOLO IL FATTO CHE TUTTI I NOSTRI CITTADINI NON SONO GRAVI !
SIAMO AL NOSTRO PICCO, QUESTO E’ IL MOMENTO DECISIVO ANCHE PER BUCCINASCO ITALIA, BISOGNA TENERE DURO.

COC APERTO ANCHE SABATO E DOMENICA DALLE 9 ALLE 17

Ad oggi abbiamo 19 casi di persone ammalate, 6 presso il loro domicilio e 13 ospedalizzate. 6 sono stati i decessi totali dall’inizio della pandemia. 12 LE PERSONE GUARITE.

Il progetto “SPESA SOSPESA’ per aiutare i nostri concittadini in difficoltà, FUNZIONA ALLA GRANDE !
SIETE STATI FANTASTICI MA NON DOVETE FERMARVI.
RIUSCIAMO A SODDISFARE CIRCA 30 FAMIGLIE AL GIORNO GRAZIE ALLA VOSTRA GENEROSITA’ E ALL’INSTANCABILE LAVORO DEI VOLONTARI.

SERVONO OLIO, SALE, ZUCCHERO , CARTA IGIENICA, PRODOTTI PER LA CASA E PER LA CURA DELLA PERSONA.

CI DOBBIAMO PRENDERE CURA DI ALMENO 80 FAMIGLIE CON QUELLO CHE E’ STATO DONATO.

SONO OLTRE 200 LE FAMIGLIE CHE HANNO CHIESTO AIUTI ADERENDO AL BANDO DEI BUONI SPESA, IN TEMPI RAPIDISSIMI EROGHEREMO I CONTRIBUTI E AVVIEREMO I CONTROLLI PER VERIFICARE LE DICHIARAZIONI, IN CASO DI DICHIARAZIONE FALSA SCATTERANNO LE DENUNCE PENALI E SARA’ RICHIESTA LA RESTITUZIONE DELLA SOMMA EROGATA.

ABBIAMO STABILITO FINO A 500 EURO A FAMIGLIA CHE SI POTRANNO SPENDERE IN TUTTI I SUPERMERCATI DELLA CITTA’ NESSUNO SARA’ DIMENTICATO A BUCCINASCO.

QUI NESSUNO RESTA INDIETRO

IL C.O.C. (CENTRO OPERATIVO COMUNALE) E’ APERTO AI NUMERI : 3336133515 – 3336133567 DALLE 9 ALLE 17 .

Se avete bisogni, domande o altro chiamate.

E’ IMPORTANTE CHE TUTTI USINO LA MASCHERINA QUANDO SONO A CONTATTO CON ALTRI, IN PARTICOLARE QUANDO SI VA A FARE LA SPESA.

TROVERETE LE MASCHERINE LAVABILI E RIUTILIZZABILI A PREZZO DI COSTO (SENZA NESSUN GUADAGNO PER IL COMUNE NE PER LE FARMACIE COMUNALI) PRESSO LE DUE FARMACIE COMUNALI DI VIA DON MINZONI E VIA MARZABOTTO.

[ANCHE PRESSO NEGOZIO DAVENIA IN VIA RESISTENZA]

– OGGI ERANO TERMINATE MA DA DOMANI LE RITROVERETE IN FARMACIA, COME HO GIA’ DETTO: NON TERMINERANNO MAI.

ORAMAI NON SO PIU’ COME RINGRAZIARE I VOLONTARI , LE FORZE DELL’ORDINE E I MIE DIPENDENTI COMUNALI, FATELO ANCHE VOI QUANDO LI INCONTRATE, STANNO DANDO IL CUORE, ANCHE SE COSTA CARO.

Rino Pruiti

Sindaco Buccinasco MI

Buccinasco, Buono di solidarietà alimentare a chi è in difficoltà

Pubblicato il 31 marzo 2020 • Sociale

Possono presentare la domanda le famiglie residenti in condizione di indigenza e chi, data l’emergenza Covid-19, non percepisce stipendio e non lavora. Dopo un colloquio telefonico con il Segreteriato sociale per la valutazione della condizione di fragilità, riceveranno il beneficio in buoni spesa da utilizzare nei supermercati cittadini
Buccinasco (31 marzo 2020) – Buoni di solidarietà alimentare destinati alle famiglie fragili di Buccinasco da utilizzare per fare la spesa nei supermercati cittadini.
Secondo quanto stabilito dall’Ordinanza n. 658 del Capo della Protezione Civile, all’Amministrazione comunale di Buccinasco vengono assegnati fondi (circa 143 mila euro) per sostenere i cittadini residenti che oggi vivono una condizione di indigenza, perché attualmente non percepiscono stipendio e sono senza lavoro a causa dell’emergenza COVID-19, o perché già fragili e con un reddito minimo.

L’Amministrazione ha deciso di erogare buoni spesa del valore d’acquisto da un minimo di 200 euro a un massimo di 500 euro.
A partire da mercoledì 1 aprile e fino al 30 aprile gli interessati dovranno telefonare al Segreteriato sociale del Comune (tel. 02 45797253 – 02 45797250 – 02 45797233) dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 16.30.
Gli operatori precompileranno l’autocertificazione sulla base delle dichiarazioni rese. A seguito della valutazione dell’assistente sociale, il dichiarante sarà contattato telefonicamente o via mail per il ritiro del buono di solidarietà alimentare, previa sottoscrizione dell’autocertificazione precompilata telefonicamente.
L’Amministrazione si riserva di disporre controlli sulle dichiarazioni presentate, procedendo al recupero del beneficio indebitamente percepito in caso di falsa autocertificazione.

Il buono (gift card) dovrà poi essere ritirato presso la sede del Comune (negli orari di apertura del Segretariato sociale indicati sopra). Contestualmente, si dovrà sottoscrivere un’autocertificazione per dichiarare di essere in possesso dei requisiti.
Agli assegnatari del buono di solidarietà alimentare verrà consegnata una o più gift card spendibili negli esercizi commerciali del territorio.

REQUISITI DI ACCESSO

– essere residente a Buccinasco
– essere in condizione di contingente indigenza economica derivata dalla momentanea sospensione dello stipendio o dell’attività lavorativa per l’emergenza Covid-19
– nuclei familiari in condizioni di indigenza cronica (con ISEE inferiore a 3 mila euro) o assegnatari di sostegno pubblico di importo fino a 400 euro (RdC, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale) che rappresenta l’unica entrata economica del nucleo di appartenenza.

Le eventuali risorse economiche residue alla chiusura del bando verranno impiegate per soddisfare le richieste presentate dagli assegnatari di sostegno pubblico con importo superiore a 400 euro (RdC, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale) che rappresenta l’unica entrata economica del nucleo di appartenenza.

Nel bando (in pubblicazione) sono indicati anche i criteri di valorizzazione del buono.

PER RICHIEDERE IL BUONO

Il buono va richiesto dal 1° al 30 aprile 2020, chiamando i seguenti numeri telefonici:

– 02 45797253
– 02 45797250
– 02 45797233

dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 16.30